giovedì 14 aprile 2016

Perché ogni adattamento di Dracula è differente (E perché questo è Grandioso)

di Nat Brehmer

Non ci sono due film di Dracula identici. Considerato che il personaggio è stato adattato sullo schermo più di qualsiasi altro personaggio di finzione, fatto salvo Sherlock Holmes, ciò non dovrebbe sorprendere. Ma in quanto fan appassionato del libro, può essere frustrante. O, al meno, lo era. In quanto ragazzino e persino in quanto adolescente ossessionato dal romanzo, non riuscivo a sopportare i cambi infiniti che erano fatti alla storia, spesso per nessuna ragione. Personaggi principali sarebbero stati cancellati completamente. Alcuni personaggi sarebbero diventati figli o genitori di altri personaggi. E queste sono pratiche standard virtualmente per qualsiasi adattamento.

Ma poi ho avuto un momento estremamente benvenuto di chiarezza. Più iniziavo a lamentarmi di questi film, quasi solamente per il fatto di lamentarmi sui cambiamenti apportati al libro, più realizzavo che mi stavo lamentando di film che amo. Non tutti, ovviamente. Ma ci sono molti adattamenti di Dracula che penso siano grandi, e non hanno niente a che fare con il libro, molte volte. La struttura è lì, ma molta della caratterizzazione è cambiata quasi completamente.


 Iniziamo con il problema più grande che i fan della letteratura criticano di più: il Dracula romantico.  La relazione tra il Conte e Mina e/o Lucy perché questi personaggi spesso vengono scambiati. Nel libro, il Conte è un freddo malvagio. Lui è quasi un super cattivo da cartone animato, tutto ciò che vuole è viaggiare fino all'Inghilterra e diffondere il vampirismo per le campagne. C'è una caratterizzazione a vari livelli qui, è semplicemente molto discreta. Il Conte del libro è vecchio e nostalgico, raccontando a Jonathan il periodo dei suoi "antenati" come un signore della guerra e come le grandi persone della sua linea di sangue abbiano conquistato nazioni prima di lui. Gli manca tutto ciò e vuole provare la sua rilevanza e questo, più di ogni altra cosa, è il motivo per cui Dracula fa la mossa di trasferirsi dalla Transilvania a Londra nel libro.

Il romantico, vampiro infelice in amore, il Conte che vede Mina come la reincarnazione del suo perduto amore, niente di tutto ciò era presente nel libro. Questo è il motivo per cui le persone hanno condannato così velocemente Bram Stoker's Dracula per la sua pretesa di essere il più fedele al romanzo, nonostante l'attenzione della narrazione fosse centrata su quella relazione. La scena del Conte con Mina nel libro è di fatto uno stupro, quindi è una situazione problematica. Ma il cambiamento di rendere Dracula una figura romantica concentrata su di uno specifico interesse amoroso da alla storia una più chiara linea narrativa e una struttura in tre atti di cui effettivamente si sente il bisogno quando si traduce in un film.


Attraverso la maggior parte degli adattamenti, Dracula è comunque un predatore. Lui è comunque un cattivo. Persino nell'adattamento più romantico, il Dracula del 79 di John Badham, Dracula è senza dubbio il cattivo.

Quando le storie durano tanto quanto questa, sono aperte a tutti i tipi di nuove interpretazioni. Dracula, per me, è molto simile a Batman, e non solo per l'amore per i pipistrelli di entrambi. C'è un Batman per chiunque. C'è la versione sopra le righe degli anni 60 di Adam West, il torturato Michael Keaton, il discreto e drammatico Christian Bale, e l'aggressivo,Ben Affleck da incubo . Ci sono versioni estremamente diverse di questo personaggio lì fuori da essere ammirate da ogni pubblico che le veda.

Ce ne sono persino di più di versioni per Dracula. Potete avere la crudele, mostruosa, inquietante versione di Nosferatu. Potreste avere la performance quasi muta dallo sguardo magnetico di Bela Lugosi. L'imperioso, affascinante e freddo Christopher Lee. Il mellifluo, mesmerico e spiritoso in modo pungente Frank Langella. Il torturato, spezzato e disperato Gary Oldman, io adoro tutte queste interpretazioni. Tutte.


Questo, sopratutto, è il motivo per cui penso che sia semplicemente fantastico che tutti i film di Dracula siano diversi. Come fan, io posso eccitarmi per tutte perché non so mai cosa aspettarmi. E quando lo so, posso cercare di tracciare quale versione della cultura pop del personaggio stanno seguendo. Non posso dire che non mi importa quando dei personaggi principali che amo vengono interamente rimossi. Quincy Morris è uno dei migliori personaggi in quel libro, e quasi mai ce la fa ad arrivare sullo schermo quando è adattato. Arthur Holmwood è di solito combinato con un altro personaggio.

Dracula è raccontato attraverso una serie di pagine di diario e articoli di giornale, ecc. che lo rende estremamente difficile da adattare in un film. È molto meglio prendere il concetto di base e fare le proprie cose con esso. Posso dire con una certa sicurezza che il cast dei personaggi in Dracula è il mio cast corale preferito di tutti i tempi. Ognuno di loro apporta qualcosa, ognuno rappresenta qualcosa di diverso, e si, tutti sono aperti all'interpretazione. Voglio dire, questo va indietro fino all'inizio. L'originale Dracula della Universal ha cambiato la storia tanto quanto avrebbe potuto fare chiunque altro. Sono stati costantemente ridefiniti dagli anni 30 e persino prima di quello sul palcoscenico.


Alla fine, Dracula stesso non è un personaggio particolarmente gradevole nel romanzo. Non c'è molto che spinga davvero il lettore a vedere le cose dalla sua prospettiva. Adoro che possiamo avere sia  il ringhioso, mostruoso Conte, la creatura della note apertamente malvagia, e avere inoltre il più affascinante, seducente Conte. C'è spazio per entrambi. Penso che questo sia il più grande succo del discorso per qualsiasi cosa come questa. C'è sempre spazio per versioni diverse, specialmente con una storia elementare e archetipale come questa. A questo punto, Dracula è praticamente una favola e le persone possono prenderla e farci qualsiasi cosa vogliano. Non tutti questi adattamenti saranno buoni, ovviamente. Alcune di esse saranno delle totali bastardizzazioni, sono sicuro. Non c'è molto da discutere qui fintanto sto dicendo che quelle che sono buone, quelle che riescono a spiccare ne varranno la pena.

Una storia non ha bisogno di essere un adattamento parola per parola per essere un resoconto fedele. Dracula il vampiro cambia molti, se non la maggior parte, dei dettagli del libro ma è comunque incredibilmente fedele al tono e alla struttura di base del romanzo. Molti di questi cambiamenti sono miglioramenti. Il ritratto di Peter Cushing di Van Helsing è la mia versione preferita, persino includendo il Van Helsing del libro. È divertente avere un eroe competente, sicuro di se, spesso seccamente sarcastico che fornisca un degno avversario per un tale cattivo leggendario.


Non abbiamo una quantità infinita di brutte versioni di Dracula semplicemente perché cambiano la storia.  Abbiamo così tante versioni brutte perché è di pubblico dominio e praticamente chiunque può fare qualsiasi cosa voglia con esso. Otteniamo Dracula sia a livello di grande budget sia a livello indipendente tutto il tempo. Ho ragione di credere che se non mi sono stufato fino a ora, non me ne stuferò mai.

Quando mi viene in mente Dracula, penso alla cultura pop tanto quanto penso all'opera originale. E penso che questo è importante. Non è solamente il vampiro ombroso che da i brividi sulla pagina. È il Conte infinitamente affascinante ritratto da Frank Langella. Il cattivo freddo, senza senso dell'umorismo di Scuola di Mostri. Penso anche al Dracula di Jess Franco e alla produzione di Dan Curtis. Io penso a  Da Morire e a Geena Davis in Una notte in Transilvania e penso persino a Waxwork - benvenuti al museo delle cere. Ogni apparizione nella cultura pop o parodia. Penso a tutto questo, perché è tutto parte della stessa entità.

Qualsiasi interpretazione preferiate, in qualsiasi modo la vediate, Dracula è la storia di un triste, solitario vecchio che lascia la sua terra natia per conquistare il mondo... e riesce nell'impresa.

TRADUZIONE a CURA di DAVIDE SCHIANO DI COSCIA
ARTICOLO ORIGINALE:wickedhorror.com/