sabato 27 febbraio 2016

Perché Blade è responsabile della situazione attuale dei film tratti dai fumetti

di Nat Brehmer

Viviamo nell'età dell'oro dei contenuti relativi ai fumetti, non c'è nessuna ambiguità al riguardo. Per 15 anni ininterrotti, non abbiamo avuto nient'altro che un successo dopo l'altro, con quasi ogni proprietà basata su Marvel e DC avendo successo al botteghino, persino - per la maggior parte - quelle che non erano nemmeno così buone. Di solito questo successo è attribuito all'uscita del primo film degli X-men nell'estate del 2000. Ha senso. Era il primo grande blockbuster cinematografico basato su di un fumetto Marvel. Eccettuato il fatto che non lo era.

Due anni prima di X-Men, c'era Blade. E Blade ha spianato la strada per tutto il resto. Prima di esso, la Marvel aveva avuto un solo film al cinema e si trattava del notoriamente stroncato Howard il Papero. Dopo di quello arrivarono le versioni da videoteca de Il Punitore (ndt in italia titolato "Il Vendicatore") e Capitan America, più un film a basso budget dei Fantastici Quattro prodotto da Roger Corman che non era stato pensato per essere distribuito. Quegli anni erano più che un momento duro, quelli erano tempi Oscuri. Blade ha capovolto tutta la situazione, prendendo un personaggio dei fumetti poco conosciuto e creando una potente miscela di Horror e Action.


Non solo fece tutto bene in termini di adattamento, prese la strada opposta rispetto a ogni tentativo di portare una proprietà della Marvel sullo schermo. Blade non fu affrontato come un film tratto dai fumetti e questa è la sua più grande forza. Non indossa gli stessi vestiti della sua controparte a fumetti, non affronta gli stessi mostri, in linea di massima. Allo stesso tempo, è intrinsecamente Blade. Lo spirito del personaggio dei fumetti e il mondo in cui vive sono completamente intatti.

Blade riesce a essere estremamente fedele all'origine del personaggio sulla pagina mentre crea qualcosa di nuovo per il pubblico moderno. è trattato specificamente come una miscela di horror e action. Questa è la caratteristica che fa vendere il prodotto, così tanto che tendi a dimenticare che in realtà è un film tratto dai fumetti. Per la verità è piuttosto stupefacente per me quanto avanti fosse rispetto ai suoi tempi fosse questo film e quanto sembri essere ricordato a malapena oggigiorno. Voglio dire, aveva persino il cuoio nero, le arti marziali ultra purificate un anno pieno prima di Matrix


Persino nella crudezza e nella violenza e nell'azione saggiamente esagerate, alcuni concetti chiave dei fumetti e tropi riescono a filtrare. Hai ancora un cattivo principale e non solo quello, ma il cattivo è responsabile dell'origine dell'eroe. Blade e Frost è una rivalità odiosa quanto quella tra Batman e Joker o Wolverine e Sabretooth.

Blade è un solido adattamento di un fumetto, probabilmente il migliore del suo decennio. è uno che sembra star perdendo pubblico ogni anno che passa, il che è un peccato. Puoi assolutamente vedere la sua influenza sul più ampio fenomeno che è stato X-Men.

Forse più importante, Blade fece soldi. Non fu realizzato con molto e sembra più costoso di quanto in realtà non fosse. Ha provato che la Marvel poteva lavorare al botteghino e consentì budget sempre più grandi per le proprietà Marvel con il passare del tempo. Adesso viviamo in un mondo dove in media abbiamo tra i due e i quattro film Marvel all'anno, con due o tre serie TV in onda in ogni dato momento.

A volte a dire il vero mi chiedo se avremmo mai avuto questi film dalla lunga gestazione X-men o Spider man se Blade non avesse mai provato che potevano funzionare. Li avremmo avuti probabilmente, alla fine, ma non cambia il fatto che questo era un agile, solido horror action Thriller che ancora non ha visto riconosciuto il credito che merita davvero.

TRADUZIONE a CURA di: DAVIDE SCHIANO DI COSCIA
ARTICOLO ORIGINALE: wickedhorror.com