mercoledì 5 dicembre 2012

I Tre Amigos di John Landis


                                    Il western alla maniera di John Landis



La Trama
Messico 1915, Dusty Bottoms (Chevy Chase), Lucky Day (Steve Martin), Ned Nederlander (Martin Short) sono tre attori protagonisti di una serie di pellicole in cui interpretano degli intrepidi eroi, i tre Amigos. Il loro ultimo film si è rivelato un fiasco e si ritrovano poveri in canna all'improvviso.
Nel mentre, gli abitanti di un piccolo paesino, Santo Poco, sono alla ricerca di qualcuno che possa difenderli dalla minaccia di El Guapo (Alfonso Arau) e dalla sua banda di fuorilegge. I tre attori verranno scambiati per dei veri pistoleri e invitati al villaggio per difenderlo. Lucky Day e i suoi amici accettano perché convinti che si tratti d'una scrittura teatrale. Quando i Tre Amigos si ritroveranno di fronte dei veri banditi saranno costretti a scegliere se darsela a gambe o diventare davvero degli eroi.

Il Regista
John Landis è uno dei registi più rappresentativi per quanto riguarda la commedia, molte sue pellicole sono dei classici del genere: basti ricordare The Blues Brothers, Animal House, una Poltrona per due e Il Principe cerca moglie. Da segnalare anche le sue puntate nell'Horror, permeate da un ironia macabra come in Un Lupo mannaro americano a Londra, dove l'elemento orrorifico convive con una robusta dose d'umorismo nero. Altro successo di Landis è il celebre videoclip Thriller di Michael Jackson, il primo video musicale ad avere una trama e delle coreografie.

Il Cast
Come si potrebbe facilmente intuire dal titolo, uno dei fattori determinanti per la buona riuscita del film è la scelta degli attori destinati a interpretare i tre Amigos: una scelta piuttosto felice a giudicare da ciò che si vede sullo schermo. La gigioneria di Steve Martin (già visto in Bowfinger), la goffaggine di Chase e l'aspetto impacciato e un po' infantile di Short danno vita a una delle triadi comiche più riuscite di sempre, affiatata ed esilarante. Impossibile resistere ai numeri proposti dagli Amigos, su tutti l'improponibile canzone cantata e ballata nel saloon davanti a un gruppo di pistoleri terrorizzati e sbigottiti. Per Martin Short, i tre Amigos rappresenta l'esordio cinematografico. Alfonso Arau crea un cattivone caricaturale ed eccessivo quanto basta, tanto da risultare simpatico tanto quanto gli Amigos. Arau è conosciuto principalmente come regista, cui le pellicole più celebri sono il Profumo del mosto selvatico e Ho solo fatto a pezzi mia moglie, in cui ha diretto Woody Allen.

Lucky Day, Dusty Bottoms, Ned Nederlander


Scene Cult
Da antologia l'esibizione nel saloon a beneficio d'un pubblico di pistoleri increduli. L'accampamento Camp / Disneyano dei tre Amigos prima di partire all'assalto de El Guapo.

Personaggi Cult
I tre Amigos che la fanno da padrone per tutta la pellicola.

...e Quindi?
John Landis dirige un Western atipico in cui lo stile Landis è presente ma ciò che a volte latita è la sua "follia", il suo estro creativo. I Tre Amigos è senz'altro un film divertente con alcuni momenti memorabili cui però manca quel qualcosa in più che ne farebbe una pellicola imperdibile. Non un passo falso da parte di Landis ma di sicuro non uno dei suoi film migliori. Il punto di forza del film è rappresentato, più che da Landis, dalle interpretazioni e dall'affiatamento dei tre protagonisti.



A cura di Davide Schiano di Coscia