domenica 18 novembre 2012

Tropic Thunder di Ben Stiller


Tropic Thunder



la trama
Tugg Speedman(Ben Stiller), è un attore di blockbuster d'azione, la cui carriera è stata quasi stroncata da un flop, Simple Jack, una sorta di favoletta iper zuccherosa. Per risollevarsi dalla crisi, Speedman accetta di girare Tropic Thunder, un film bellico sul vietnam. Il suo ostacolo principale è la super stella Kirk Lazarus (Robert Downey Jr.), attore che prende alla lettera il metodo stanislawsky, arrivando a sottoporsi a un operazione chirurgica per avere la pelle come il suo personaggio. Come se non bastasse la tensione tra i due, anche il resto del cast è composto da attori indomabili e problematici come il paffuto Jeff Portnoy (Jack Black), specializzato in commedie demenziali e il rapper Alpha Chino (Brandon T. Jackson), interessato più a pubblicizare i suoi prodotti dai nomi sessisti che alla buona riuscita del film. Un cast così assortito non può che causare problemi e il regista inglese Damian Cockburn (Steve Coogan) non riesce a gestirlo, mandando su tutte le furie l'intrattabile produttore Les Grossman (un irriconoscibile Tom Cruise), uomo dall'insulto facile amante della diet coke.
Per evitare che il film, il truce reduce ed autore del libro da cui verrà tratta la pellicola John "Quadrifoglio" Tayback (Nick Nolte) propone a Cockburn di portare i suoi attori dove il pericolo è reale: qui il cast, complice la fine "esplosiva" del regista inizierà a confondere realtà e finzione con risultati tragicomici finendo nel territorio di una banda di narcotrafficnti scambiandoli per vietcong.

Il regista
Ben Stiller, con Tropic Thunder, firma la sua quarta regia mettendo alla berlina il dorato mondo del cinema Hollywoodiano, dimostrando di conoscerne bene i punti deboli e le storture. A differenza di quanto accadeva con la sua pellicola precedente, Zoolander, Stiller mette in scena una storia dallo stile più maturo senza rinunciare alle trovate divertenti e ai personaggi sopra le righe.

Il Cast
Tropic Thunder si avvale di un cast di eccezionale caratura. Robert Downey Jr risulta spassosissimo e allo stesso tempo credibile nei panni dell'attore Kirk Lazarus, riuscendo a conferire al suo personaggio una sottilissima vena d'insicurezza celata sotto il maniacale professionismo. A questo proposito da non perdere è il commento nel DVD in cui Downey Jr. Interpreta Lazarus che interpreta Lincoln Osiris, suo personaggio del film nel film.
Lo stesso regista, Ben Stiller brilla nel ruolo dell'attore vanesio e in crisi Tugg Speedman, una parodia dei vari Stallone e Schwarzenegger. Da antologia la scena in cui si trova nella boscaglia con la pelle del panda, facendo il verso a Rambo. Stiller dipinge Speedman un po' più sveglio di Derek Zoolander ma non molto di più.
Jack Black riesce a dare corpo a un personaggio palesemente caricaturale e in una certa misura, autorionico.
Una menzione obbligata per Tom Cruise irresistibile negli strabordanti panni del burbero produttore Les Grossman: esilaranti le sue sfuriate telefoniche e i suoi balletti improvvisati.

Scene Cult
I finti trailer, il confronto finale tra Speedman e Lazarus e il balletto di Grossman.

Personaggi Cult
Molti sono i personaggi memorabili in Tropic Thunder ma quello che spicca su tutti è Kirk Lazarus, attore maniacalmente dedito ai suoi personaggi. Il suo oscillare continuamente tra il personaggio e l'attore è divertentissimo e i suoi battibecchi con Alpha Chino sono da antologia della comicità.
Un altro personaggio che s'impone è il burbero Les Grossman, con i suoi balletti e le sue invettive violentissime e senza senso.

...e quindi?
Tropic Thunder è una riuscitissima satira sul cinema e sulle sue storture. Stiller non teme di ridicolizzare il suo mondo, ne di metterlo alla berlina. Il film è zeppo di trovate simpatiche e supportato da una sceneggiatura solida.
Il regista con Tropic Thunder fa il passo decisivo che lo consacra come regista abile e sicuro.

Le ultime parole famose
"Ragazzi, potremmo non fare ritorno insieme."
"In che senso? Non sullo stesso aereo?"
Kirk Lazarus e Jeff Portnoy

Curiosità
La promozione del film è stata accompagnata da una serie di "finti" siti intitolati alle star della pellicola.